logo

Most popular

Il regalo di natale di attilio

Aspetti come gli hobby del destinatario del regalo o lutilità delloggetto regalato stesso sono infatti molto importanti da tenere a mente.Le maglie di solito riportano i nomi dei campioni più"ti della squadra, in modo che chi va ad indossarle si possa sentire, anche se solo


Read more

Premio poesia trevico

La poesia anche se difficilmente definibile parla al cuore di tutti.Componenti la Giuria: Adriano Gionco Presidente Circolo Amissi de la Poesia- poeta, Simon Benetton scultore, poeta e regali natale fai da te pinterest Presidente onorario Accademia Europea delle Arti, Michele Miriade giornalista del Gazzettino, Giuliano


Read more

Gattini regalo treviso e provincia

Trattare argomenti ritenuti non idonei allo spirito del servizio, contrari al buon gusto o comunque in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti.Vae da na vacheta.E' probabile che si tratti di soprannome o di appellativo affettuoso usato dall'ex fidanzato.Categoria VenditaAdozioneAccoppiamento, animale Selezionare da Cortile


Read more

Mccain concorso premio sicuro voucher benessere sport e divertimento


Cè scritto: Ce ne ricorderemo, di questo pianeta.
Sono quelli che vanno dallOklahoma alla California raccogliendo frutta, con la nonna morta sul tetto del furgone, ed era.
Ecco, dentro quelle intercapedini lì, in quelle fessure, in quelle spaccature del terreno, cascano, o inciampano, o scivolano senza volere, le vite degli altri che ci interessa leggere, i mondi in cui veniamo rapiti, i perché di tutto.
Ecco, il bravo bandito, il rapitore migliore, è cosa regalare ad un bimbo per la comunione quello che ti porta.Gli dice: regalo alla mia migliore amica dai, ora voglio vedere se non vai avanti.Furore, 1939, sentite qua: Dove cè lavoro per uno, accorrono in cento.Isola del tesoro per dire del mio primo salto sulla sedia?Posso cavarmela dicendo che non lo so?Sono un lettore anchio, andremo daccordo!Posso dire che leggendo Zola a un certo punto ho amato monsieur Saccard, e pur sapendo che il disastro sarebbe arrivato, sicuro come loro, anchio non avrei venduto le azioni dellUniversale, che anchio puntavo al rialzo, al corso di tremila franchi, alla finanza che conquista.Eccolo (è lungo, non è obbligatorio, conosco gente che non lha letto e vive benissimo, ma insomma, a chi interessa).Se quello ne prende venticinque, io lo faccio per venti.No, no, per carità, lascia stare il telefono, dai, ti do la mail.Ho già fatto casino.Il tema era: scrittori/lettori, i banditi delle parole.Sì, i banditi sono questi qui, quelli che ti portano via dove vogliono loro, e tu sei contento di andarci.Ecco, ora bisogna solo mischiarli per bene.
Sei sempre tu, certo, ma non sei mica.
Sì, sì, va bene, non facciamola lunga, sei sempre tu, sei sempre in treno, in poltrona, sul letto, su una panchina col tuo libro in mano, e intanto però sei anche al gran ballo dellambasciata, o su e giù per le Langhe con la mitraglia.




Ma devono essere belle frasi?E una specie di mesmerismo, di magia.Ma tu guarda, mi ha rapito, mi ha portato via, in un altro mondo e in un altro tempo e mi ha spiegato il Jobs act.Perché la legge e la giustizia non sono la stessa cosa, non sono in scala uno a uno, sovrapponibili.Se vuoi il morto, qualcuno deve restarci secco, è matematico.Bandito anche lui, Steinbeck.Oppure il gentiluomo intuitivo al massimo grado, quello che vede un indizio e lo segue fino a un altro e fino a un altro e poi mette insieme i pezzi.Non è nemmeno Holden che dice dei libri che ti hanno fulminato e che vorresti che lautore fosse tuo amico e poterlo chiamare al telefono ogni volta che vuoi.Si tratta di caricare una molla, anzi di più: di generare stupore.Ecco Dostojevskij ne LIdiota: Dicono che non stupirsi di nulla sia un segno di grande intelligenza; ma, secondo me, potrebbe essere allo stesso modo un segno di grande stupidità.
Una tomba come le fanno gli americani, una lastra di marmo per terra e morta.
Che vada a scavare tra le belle parole degli altri, le frasi a effetto, quelle che magari ogni tanto servono per far colpo, o perché le sai agganciare a una situazione, perché le usi come didascalia, una stupida seduzione: Venghino, venghino, signori, egli ricorda.




Sitemap